Agenzie Investigative > Articoli Redazionali > Guardie del corpo > Manuale della Guardia del Corpo
 

Pubblicato il 02/09/2009

Manuale della Guardia del Corpo

La Guardia del Corpo sembra di per sé una professione come un'altra, se non addirittura "facile", in quanto la mansione della Guardia del Corpo è quella appunto di vigilare una determinata persona e di intervenire in caso di pericolo. Ma non è poi così facile.

Il bodyguard è un mestiere che deve piacere perché impegna tantissimo la mente e ha bisogno sempre essere attenti, insomma è un lavoro piuttosto a rischio. Ma non finisce qui. Se avete tutti i requisiti per diventare bodyguard, potete frequentare uno dei tanti corsi che vengono organizzati da agenzie del settore.

Per essere proprio all'altezza di prestare la propria attività come Guardia del Corpo, occorre munirsi di un manuale specifico, il manuale della Guardia del Corpo, appunto. Si tratta di un libro, di un vademecum su tutto ciò che riguarda la Guardia del Corpo. Ne esistono di diversi tipi, ma tutti comunque incentrati sulla professione del bodyguard.

 

Ci sono ad esempio quelli dove sono menzionati i metodi utilizzati in Francia decretati dalle Associazioni professionali di categoria non solo di bodyguard ma anche per i detective. Tutto spiegato nei minimi dettagli per poter lavorare al meglio, per lavorare al sicuro nel modo più preciso possibile. Non dimentichiamoci che la Guardia del Corpo è una professione ad alto rischio come abbiamo già detto.

Il manuale della Guardia del Corpo affronta ovviamente problematiche legate alla prevenzione, alla scorta di routine ma non solo. All'interno troverete anche le nozioni in generale, consigli e suggerimenti per come è meglio comportarsi in determinate situazioni.

Ad aiutare l'aspirante bodyguard ci sono moltissimi esempi accompagnati da schemi che aiutano a capire meglio cosa fare a seconda della situazione che si viene a creare. Il manuale della Guardia del Corpo potrete acquistarlo nelle librerie oppure on line ordinando quello che più vi ispira.

Articolo di Pinuccia Carbone