Agenzie Investigative > Articoli Redazionali > Vigilanza e Sicurezza > Diventare guardia giurata
 

Pubblicato il 07/03/2008

Diventare guardia giurata

Cosa vuol dire essere una Guardia Giurata?

La guardia giurata è un professionista riconosciuto dalla legge a svolgere questo lavoro; agisce per prevenire, agendo in dipendenza da un' istituto privato di vigilanza, reati contro beni, mobili e immobili (detta Guardia Particolare), e può inoltre svolgere compiti di vigilanza, per conto di associazioni legalmente riconosciute, per prevenire reati venatori, ittici o ambientali (detta Guardia Ambientale Volontaria).

 

Testi di legge basilari

L'aspirante guardia, deve innanzitutto possedere i requisiti di cui all'art. 138 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (Regio Decreto 18.6.1931 n. 773), con particolare riferimento alla "buona condotta".


Come diventare Guardia Giurata

Per diventare guardia giurata, è necessario fornire un certo numero di documenti, che attesti l'idoneità del soggetto. La documentazione occorrente per il primo rilascio è: istanza su carta bollo, datata e firmata, diretta al Prefetto (contenente: cognome e nome, data di nascita, residenza e indicazione dell'istituto di Vigilanza o ente presso il quale il richiedente presta la propria opera, con gli estremi del decreto di nomina, redatta dal titolare dell'istituto e controfirmata dall'interessato); due foto formato tessera di cui una autenticata; certificato, in bollo, rilasciata da una sezione di tiro a segno nazionale, attestante che il richiedente ha superato il prescritto corso teorico pratico di tiro a segno; attestazione di versamento della tassa di concessione governativa sul c\c postale n. 8003 di euro 7.50; attestazione di versamento di euro 2 sul c\c postale n. 4572 intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato; marca da bollo da lire 10 euro; certificato contestuale di residenza e di stato di famiglia in bollo; certificato medico in bollo rilasciato dalla U.S.L. di residenza o da strutture sanitarie militari o della Polizia di Stato; le guardie venatorie devono inoltre presentare l'attestato dl superamento dell'esame ex art. 27 Legge 157/1992.
Per quanto riguarda il porto della pistola, la Prefettura lo autorizza per difesa personale a tassa ridotta per Guardia Particolare Giurata tramite il rilascio di un libretto, avente validità di 5 anni e di una licenza da rinnovare annualmente. La richiesta deve essere presentata al Commissariato della Polizia di Stato (o al Comando Stazione Carabinieri quando non vi sia l'Ufficio di Polizia) o direttamente in Prefettura.


Qual è la retribuzione?

La retribuzione di una guardia giurata và da un minimo di 800 euro (come prima assunzione) in su (senza contare gli straordinari). Il ruolo di guardia giurata può essere paragonato ad un lavoro di operaio specializzato.